Re-play
Re-play il mondo si ripete per te!

 
 


Altro

settembre 24th, 2017

Una scala che porta al cielo?

More articles by »
Written by: Giuseppe De Michele
Tag:,
foto5-49653844

La natura aspra delle cosiddette Dolomiti Lucane funge da cornice a Castelmezzano, piccolo ed antichissimo borgo in provincia di Potenza. La vista toglie il fiato: annoverato tra i borghi più belli d’Italia, Castelmezzano appare come un piccolo presepio di case circondate da alte rocce arenarie, “come se fosse racchiuso dentro una grande coppa del Graal”.

La suggestione è davvero forte. Questo paesino è da sempre circondato da un alone di mistero, dovuto alle molteplici leggende sulla presenza dei cavalieri templari. I resti della fortezza, la scala di pietra, lo stemma del municipio che riproduce il simbolo dell’Ordine dei Templari, la Chiesa di S. Maria dell’Olmo, albero considerato sacro, tutto parla del loro passaggio e della loro presenza.
La storia di Castelmezzano parte da tempi antichi, ma la sua ricchezza e prosperità arrivò intorno all’anno Mille, con i Normanni, i quali sfruttarono la fantastica posizione di questo piccolo borgo a metà strada tra Pietrapertosa e Albano per monitorare e allontanare l’avanzata dei nemici arabi.foto1 49653829 300x225 Una scala che porta al cielo?



Per questo motivo costruirono un grande castello annidato fra gli spuntoni di roccia. Di quella fortezza non è rimasto purtroppo quasi nulla, ma i pochi resti sono visibili fra le guglie di arenaria. Il più impressionante è una scalinata, ripida e s

tretta, scavata nella pietra, che porta nel punto di osservazione più alto. La simbologia interpreta questa impervia scala come l’unica via per arrivare al cielo.Sicuramente salire quei cinquanta gradini con il volteggiare dei falchi sulla testa è un’esperienza quasi mistica, sperando di non soffrire di vertigini!


About the Author

Giuseppe De Michele





0 Comments


Be the first to comment!


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>