Re-play
Re-play il mondo si ripete per te!

 
 


Hardware

novembre 23rd, 2017

AMD mostra la roadmap di APU e CPU attese per il 2013

More articles by »
Written by: Giuseppe De Michele
AMD6

La giornata di chiusura dell’AMD Fusion Developer Summit è stata occasione per l’azienda americana di anticipare quelle che saranno le proprie future architetture al debutto nel corso del 2013, tanto per le soluzioni mobile basate su architetture APU come per quelle server.

Partiamo dalle proposte mobile, con 3 differenti architetture di APU sviluppate per i vari segmenti di prodotto presenti sul mercato. Kaveri è il nome in codice della proposta destinata a sistemi notebook di fascia media e alle soluzioni Ultrathin, con valori di TDP compresi tra 15 Watt e 35 Watt. Si tratta dell’evoluzione delle soluzioni Trinity attualmente presenti sul mercato, pensate per sistemi portatili con spessore massimo che raggiungerà i 21 millimetri con display da 13,3 sino a 15,6 pollici di diagonale, nella quale troveremo 4 core Steamroller in abbinamento a GPU Radeon HD e architettura che per la prima volta prevederà memoria sia fisica che virtuale completamente condivisa tra CPU e GPU.

Le proposte Ultrathin di più ridotte dimensioni, con display a partire da 11,6 pollici di diagonale sino a 15,6 di massimo e spessore compreso tra 18 e 24 millimetri, verranno abbinate alle APU Kabini, nome in codice che rappresenta l’evoluzione delle proposte Zacate e Ontario basate su piattaforma Brazos 2.0. In questo caso il TDP varierà da 9 watt sino a 25 Watt, con architettura che prevede la presenza di 4 core della famiglia Jaguar e GPU Radeon HD integrata.

A chiudere troveremo Temash, nome in codice dell’APU destinata all’utilizzo in sistemi tablet. In questo caso il consumo varierà da 3,6 Watt sino a 5,9 Watt, con architettura quad core sempre Jaguar e con GPU Radeon HD abbinata. Per questa tipologia di dispositivi si prevedono display da 10 oppure 11 pollici di diagonale e spessore complessivo dei prodotti contenuto in 10 millimetri.

Per il segmento delle soluzioni server AMD proporrà entro la fine dell’anno le soluzioni Abu Dhabi, Seoul e Delhi, abbinate rispettivamente a sistemi socket G34, socket C32 e socket AM3+. Tutte queste CPU saranno basate su core della famiglia Piledriver, abbinate a controller DDR3 quad channel per le proposte Abu Dhabi e dualchannel per le due restanti.

Queste proposte andranno a utilizzare gli stessi socket in commercio attualmente, sostituendo le CPU Interlagos, Valencia e Zurich. La segmentazione proposta da AMD rimane invariata: socket G34 per sistemi a 2 oppure 4 CPU, socket C32 per propostesino a 2 processori e socket AM3+ per server e workstation a singolo processore. Nel corso del 2013 AMD prevede di avere a disposizione nuove future architetture di processore per sistemi server, basate su tecnologia produttiva a 28 nanometri sviluppate su nuove tipologie di piattaforme e socket.


About the Author

Giuseppe De Michele





0 Comments


Be the first to comment!


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>