Re-play
Re-play il mondo si ripete per te!

 
 


Console

novembre 23rd, 2017

Documento rivela Xbox 720 da $299 con Kinect 2 e AR Glasses

More articles by »
Written by: Giuseppe De Michele
Tag:, , ,
xbox_foto

La nuova Xbox, chiamata appunto Xbox 720, arriverebbe nel 2013, introdurrebbe significative novità sul fronte dell’hardware, così come il nuovo Kinect 2 e gli occhiali di realtà aumentata Kinect Glasses. Emerge tutto da un documento interno a Microsoft che ha fatto il giro della rete, prima di essere rimosso dagli avvocati dello stesso colosso di Redmond.

xbox720news Documento rivela Xbox 720 da $299 con Kinect 2 e AR Glasses

L’autenticità delle notizie è assolutamente non confermata, ma il documento ha già fatto molto clamore, perché sembra confermare alcune indiscrezioni precedentemente emerse per altre vie. La presentazione risale all’agosto del 2010 e, oltre a fare riferimento a prodotti e funzionalità che ancora non abbiamo visto, cita SmartGlass, tecnologia di interazione tra console e dispositivi portatili annunciata all’E3, alla dashboard Metro introdotta l’anno scorso e alle applicazioni Xbox TV.

L’obiettivo di Microsoft, stando al documento, è di avere una differenziazione competitiva rispetto alla precedente generazione, con il supporto al Blu-ray e al 3D stereoscopico nativo, la gestione simultanea di diverse applicazioni e integrazione ancora più stratificata con sensori di movimento e periferiche. Si parla anche di un miglioramento delle prestazioni di sei volterispetto alla precedente generazione, di output 1080p vero e di completo supporto al 3D.

La nuova Xbox inoltre sarebbe pensata per essere scalabile nel numero di core del processore e nelle loro frequenze di funzionamento. Sembra che Microsoft abbia dibattuto internamente tra due possibili soluzioni: la prima sarebbe un processore x86 o ARM con 6 o 8 core operanti a 2GHz e supportati da 4GB di memoria DDR4; mentre la seconda prevederebbe un processore PowerPC con tre core operanti alla frequenza di 3.2GHz. La seconda soluzione, quindi, sarebbe molto più simile a quella attuale e garantirebbe con maggiore efficacia la retrocompatibilità.

La soluzione Microsoft che emerge da questo documento, che si compone di ben 56 pagine, è pensata anche dal punto di vista del living room entertainment, con funzionalità di registrazione dei programmi televisivi e sarebbe incentrata su un’unificata fondazione Windows 8 pensata per rendere più semplice la vita agli sviluppatori che lavorano congiuntamente sulle piattaforme Windows, Xbox e Windows Phone.

Xbox 720 verrebbe poi commercializzata al prezzo di $299, insieme all’hardware Kinect 2, con una previsione di un ciclo vitale di 10 anni e 100 milioni di unità vendute.

La nuova generazione dell’hardware Kinect, inoltre, introdurrebbe miglioramenti a tutte le componenti del sensore di movimento già disponibile. Microsoft parla di rinnovata precisione, stereo imaging, migliori capacità nel riconoscimento vocale, del supporto per il tracciamento simultaneo di quattro giocatori, di una nuova videocamera RGB e di elaborazione hardware dedicata (l’attuale Kinect ha bisogno dell’hardware della console per smaltire i calcoli sul tracciamento).

Uno spazio importante della documentazione è poi riservato al cosidetto progetto “Fortaleza”, che sottende la tecnologia necessaria per la soluzione Kinect Glasses basata su realtà aumentata. Sembra la risposta a Project Glass di Google, con connettività Wi-Fi o 4G. Si tratta di un progetto a lunga scadenza rispetto a Xbox 720, che non arriverebbe sul mercato prima del 2014. Non ci sono dettagli più specifici su Kinect Glasses, ma sembra che Microsoft stia pensando questo dispositivo in modo che possa essere usato anche in mobilità, quindi lontano dalla console stessa.

Il documento non è più online nel momento in cui scriviamo, perché, e questa è forse la prova più netta della sua autenticità, è stato rimosso da Scribd (lo spazio web su cui si trovava) secondo una richiesta dello studio legale Covington & Burling LLP, che si occupa degli interessi di Microsoft.


About the Author

Giuseppe De Michele





0 Comments


Be the first to comment!


Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>